Dove organizzare un picnic a Firenze e dintorni

Passata Pasquetta, state pensando ad organizzare i prossimi week end di primavera? Noi abbiamo già inaugurato la stagione dei pranzi all’aperto in buona compagnia e, siccome mi ritrovo spesso a decidere quale posto possa essere più adatto, ho pensato di preparare un post per proporre qualche nuova o poco conosciuta meta per un fare picnic a Firenze e dintorni.
Ho pensato di scrivere questo post avvalendomi dell’aiuto di 5 fidatissime mamme che mi hanno parlato di tanti bei posticini (qualcuno, ad essere sincera, non lo conoscevo neppure io). Mi hanno spiegato perchè loro per prime li scelgono e ovviamente, essendo prima di tutto delle mamme, mi hanno dato un giudizio anche sui servizi per i bambini, a disposizione nei parchi.
Cominciamo allora, curiosi di scoprire chi sono le mie 5 fidatissime mamme blogger?
La prima è Mariagrazia –  guida specializzata di Firenze e storica dell’arte che ho conosciuto in occasione delle visite organizzate da Mamma Cult. Ecco cosa mi ha raccontato:

Un posto che amo molto è il parco di Villa Favard in via Aretina. Ci andiamo spesso con i bimbi perchè è molto grande, pulito e tranquillo, i bimbi possono correre e giocare in libertà.

Insieme andiamo a scoprire gli alberi che ci sono e raccogliamo le foglie per il nostro erbario e per fare dei collage.

All’ora del pranzo ci spostiamo al di là del viale alberato che porta alla villa, in un prato più piccolo e lì mangiamo il pranzo preparato: quando non c’è tempo di cucinare, prendiamo le pizze lì vicino e tutto è ancora più buono!
In questo prato i miei piccoli si divertono di solito, con l’aiuto del babbo, a salire su un enorme tronco tagliato e a guardare il mondo da lassù.
picnic a Firenze - Villa Favard
Il parco ha i giochini, tavolini, pace e natura, vicino ci sono una pizzeria e un supermercato per ogni necessità. Si parcheggia facilmente.
 
Un altro posto favoloso è Mondeggi! Di solito mi porto una mappa con il percorso e ci lasciamo guidare dai bimbi.
E’ un posto stupendo con la sua storia, le piante da scoprire e la pace che si respira.
Ci sono i tavolini, noi l’ultima volta abbiamo fatto prima il picnic, e poi la passeggiata fino alla villa.
Cristina è l’autrice del blog Mamme a Firenze dove si trovano un sacco di consigli su eventi, attività per bambini e tante altre notizie su Firenze. Cristina mi ha proposto per un bel picnic a Firenze, o meglio, nel dintorni della città, il Parco Mediceo Villa Demidoff a Pratolino.
Quando penso ad un posto dove organizzare un bel picnic per godersi una giornata all’aria aperta in famiglia o con gli amici, il primo a venirmi in mente è il Parco Mediceo di Pratolino (conosciuto anche come il Parco di Villa Demidoff).
Il Parco si trova a circa 15 km a nord di Firenze, nel comune di Vaglia ed è una grande oasi verde, con prati, boschi e laghetti, un posto dove i bambini possono scorrazzare in libertà, letteralmente circondati dalla natura. All’interno del parco c’è una piccola locanda che fa servizio bar (ma in ogni caso portatevi il necessario per il picnic perché di anno in anno la gestione ed i servizi cambiano). Vicino alla locanda troverete una piccola area giochi con altalene e scivoli.
Amo particolarmente questo parco anche per la sua storia: assieme alla villa cinquecentesca, che purtroppo non esiste più, apparteneva alla famiglia Medici e Francesco I affidò la realizzazione ad personaggi del calibro di Buontalenti, Ammannati e Giambologna.
Poco di tutto ciò è arrivato ai nostri giorni, per nostra sfortuna, ma anche se spoglio, il parco conserva la sua eleganza e maestosità. Come testimonia la meravigliosa statua del Colosso dell’Appennino, opera del Giambologna che vedete nella foto.
picnic a Firenze - Villa Demidoff
Il parco apre da Aprile ad Ottobre il venerdì, sabato, domenica e festivi e l’ingresso è libero.
Talvolta ospita eventi ed attività, come ad esempio visite guidate, che vengono segnalate anche nella pagina Facebook del parco. Ultima dritta: al vostro pic-nic potrete abbinare anche un paio di ore di divertimento tra i percorsi del vicino Parco Avventura Il Gigante.
Elisa è la mamma creativa e amante dei viaggi, che una ne pensa e 100 ne fa. E tutto quello che inventa, potete trovarlo su Il blog di Ely.:-)
Ecco cosa mi ha suggerito Elisa per un bel picnic a Firenze con i bambini.

Visto che vivo a Sesto Fiorentino, ho deciso di dare come suggerimento un parco del mio comune: il Parco del Neto.

Non è vicinissimo a Firenze ma facilmente raggiungibile, sia con la macchina che con l’autobus cittadino n° 2.
Il  Parco del Neto è stato riqualificato recentemente e quindi è tenuto benissimo, ci sono volontari che si occupano di tenerlo pulito, per cui è un posto veramente incontaminato.

picnic a Firenze - Parco del Neto
All’interno si possono trovare  tavoli per fare pranzi o merende, distese di prati per giocare a pallone, laghetti e rigagnoli con diverse specie di animali (papere, tartarughe, pesci ecc..).
Ci sono i servizi igienici pubblici ma non ci sono aree giochi per bambini con scivoli e altalene (se ne può trovare una proprio di fronte all’entrata principale).

Ci sono diverse entrate, la principale su via Pratese, mentre alcune secondarie, con ampi posti per parcheggiare, a Settimello.
Se volete passare un pomeriggio con i bambini senza lo stress del parcheggio, questo è il posto giusto per voi.

picnic a Firenze - Parco del Neto

Spero che avrete l’occasione di passare un pomeriggio in questa bellissima area verde e vi divertirete!
Grazie a Paola per avermi coinvolto con questo articolo che mi ha dato la possibilità di  far conoscere questo bellissimo Parco di Sesto Fiorentino.

Luciana è una delle mamme travel blogger fiorentine che ho conosciuto in rete (e presto, spero, anche di persona). Nel suo blog In viaggio con i cipolli racconta dei viaggi che fa con la sua famiglia in giro per l’Italia o per il mondo e per il picnic a Firenze mi ha proposto uno dei miei luoghi del cuore.

Un posto secondo me adatto alle famiglie che hanno voglia di passare una giornata all’aperto è il Parco dei Renai a Signa, vicino a  Firenze. Si tratta di un grande Parco Naturale, nato dal progetto di recupero ambientale della zona in cui il torrente Bisenzio confluisce nel fiume Arno. Qui si trovano prati, boschi, laghetti e la tipica flora e fauna delle zone umide, un luogo quindi ideale per rilassarsi ed entrare in contatto con la natura.

Il periodo primaverile è il momento migliore per godere del Parco dei Renai, il caldo estivo ancora è lontano ma le giornate sono già lunghe e miti. Si dimentica l’auto per un giorno e si entra in un’oasi di pace a due passi dalla città. I prati invitano a fare un bel picnic o anche solo a riposarsi sdraiati su una coperta. I bambini possono giocare e correre liberi e sicuri. Si possono fare belle passeggiate nei boschi o costeggiando i laghetti, a piedi o in bicicletta.

picnic a Firenze - Parco dei Renai

Un’idea molto carina è arrivare al Parco dei Renai in bici dalle Cascine a Firenze, lungo la pista pedo-ciclabile del Parco Fluviale dell’Arno.

Il Parco offre diverse attività per tutta la famiglia: dal noleggio di biciclette con cui andare alla scoperta del parco, alla palestra di arrampicata, dal parco giochi per bambini con gonfiabili al minigolf.

In estate è attiva una vera e propria spiaggia di sabbia con tanto di ombrelloni e sdraio e con la possibilità di fare il bagno nel lago. Ci sono addirittura una piscina olimpionica, un campo da calcetto, uno da beach volley e una scuola di vela. Non mancano naturalmente ristoranti e bar. Il divertimento è quindi assicurato per tutti.

Credo però che il bello del Parco dei Renai sia immergersi nella sua natura. Passare una giornata in tranquillità, facendo una bella passeggiata con i bambini, andando alla scoperta delle piccole cose che la natura sa regalare: sassolini particolari, foglie dalle forme più diverse, qualche insetto che si muove indisturbato nella terra, un pesciolino che saltella fuori dall’acqua.

Il Parco dei Renai è a Signa (FI), uscita Lastra a Signa della strada di grande comunicazione FI-PI-LI. L’ingresso è gratuito e sono presenti diversi parcheggi alle entrate.

Stella è invece una delle mie amiche bloggose conosciute nel 2016. Nel suo blog Travelbreath racconta col cuore le esperienze fatte in giro nei suoi viaggi e per questa occasione ha scovato due posticini che non vedo l’ora di provare!
Il Parco di Villa Montalvo si trova a margine del centro abitato di Campi Bisenzio, esattamente a metà strada tra Firenze e Prato. E’ un’area verde molto vasta e tranquilla dove ci si dimentica letteralmente di essere in zona urbana. Ospita feste, concerti, spettacoli ed eventi culturali soprattutto in estate.
picnic a Firenze - Villa Montalvo
 
E’ un luogo ideale per praticare sport all’aria aperta o passeggiare in totale relax. Gli ampi prati e le aree attrezzate con sedie e tavolini per poter mangiare all’aperto lo rendono perfetto per un bel picnic in compagnia.
 
Si trovano attrezzature sportive per chi pratica attività fisica, un’area giochi per bambini e installazioni artistiche molto particolari disseminate qua e là.
 
La zona boschiva ‘La Regnaia’ è perfetta per trovare sollievo nelle calde giornate cittadine.
picnic a Firenze - Villa Montalvo
Il parco è sempre aperto e vi si accede dall’ingresso in Via Limite. Nell’area si trova anche Villa Montalvo che ospita la biblioteca comunale (aperta lun-ven 09-12 e 15-19)
Le Cascine di Tavola è un’area molto estesa che si trova nella parte sud di Prato: un bel polmone verde della città ricco di flora e fauna. Un tempo era una tenuta agricola di grandissima importanza, annessa direttamente alla Villa Medicea di Poggio a Caiano.
 
All’interno delle Cascine di Tavola ci sono un golf club “Le Pavoniere”e molti edifici di importanza storica (alcuni in fase di riqualificazione),  antiche cascine, aree attrezzate per mangiare all’aperto e prati immensi. Una pista ciclabile permette di esplorare il parco con gran facilità fra i vialetti alberati e i prati di fianco al sentiero.
picnic a Firenze - Cascine di Tavola
 
Il parco è sempre aperto e ha due entrate: una nella frazione di Tavola e l’altra a Le Fontanelle.
 Che ne dite di questi posti per organizzare un bel picnic a Firenze e dintorni? Li conoscete tutti?
Aspetto i vostri commenti e perchè no, le vostre proposte!

Vacanze a Caorle a misura di famiglia

BuzzooleQuanti di voi stanno organizzando le prossime vacanze al mare? State cercando una località dove, oltre al mare e al divertimento, ci si possa anche rilassare e fare sport? Se la vostra meta è una località orientata ad ospitare le famiglie in vacanza e in grado di accontentare tutti, Caorle fa al caso vostro.

Sto parlando di un graziosissimo borgo a 60 km da Venezia, famoso per le casette colorate del suo centro storico, una famosa passeggiata sul mare, i bellissimi percorsi in bicicletta immersi nel verde, i ristorantini di pesce, i cartocci di fritto da passeggio e i dintorni da scoprire.Noi ci siamo stati lo scorso anno, prevedendola come tappa intermedia verso la Croazia.

Continua a leggere “Vacanze a Caorle a misura di famiglia”

Sciare ad Andalo con i bambini: la nostra esperienza sulle Dolomiti del Brenta

Scegliere la meta per andare a sciare vuol dire, per noi, trovare un comprensorio che sia adatto alle famiglie, che abbia buoni servizi e magari piste adatte a tutti i livelli di sciatori (->leggi: babbi esperti e mamme schiappe inesperte). Quest’anno abbiamo optato per una località famosa per essere family friendly, scegliendo come sempre il mese di marzo per le temperature più miti (quest’anno forse troppo) e le giornate più lunghe. E così siamo andati a sciare ad Andalo, una graziosissima cittadina ai piedi delle Dolomiti del Brenta, le montagne patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Continua a leggere “Sciare ad Andalo con i bambini: la nostra esperienza sulle Dolomiti del Brenta”

#10domandeperunviaggio: le più belle spiagge di Minorca

Oggi per la rubrica #10domandeperunviaggio scappiamo al mare!! Con le prime giornate di primavera, siamo già tutti proiettati verso spiagge e mare cristallino, quindi perchè non iniziare a raccogliere le idee per la prossima estate? Magari dall’intervista di oggi potrete prendere qualche spunto.
Andremo infatti a conoscere le più belle spiagge di Minorca, grazie a Marina, la mamma blogger creatrice del blog www.damammaamamma.net e del portale www.mammaaiutamamma.com. Il primo è il suo blog personale dove parla di tutto quello che le interessa da quando è mamma di una bellissima bambina, l’altro è una blog community dove oltre a lei, scrivono molte mamme su vari temi, quindi più che un mummyblog, si tratta di un vero e proprio blog lifestyle per mamme!

Continua a leggere “#10domandeperunviaggio: le più belle spiagge di Minorca”