Liebster Award…sono stata nominata!
29/04/2015

Beh, che dire, da blogger ancora neofita ma in crescita (spero!) non avrei potuto immaginare che nel giro di pochissimi giorni avrei ricevuto non una ma ben TRE nomination per il Liebster Awards!

Questo premio, basato fondamentalmente su un passaparola, ha lo scopo di far conoscere fra di loro piccoli blog e blogger da tutto il mondo e far scoprire quanti ce ne sono di interessanti e da seguire! Come funziona? Innanzitutto si ringrazia chi ci ha nominate, Si risponde alle 10 domande che ci hanno posto, se ne pensano altre 10 e si nominano a nostra volta altri blogger che dovranno rispondere ai nostri quesiti. E così la rete si infittisce, si allarga e si conoscono nuovi mondi.

liebster-award1

Da mesi, leggevo in qua e in là nei blog di viaggi e non, di questa iniziativa, sognando che chissà, magari un giorno qualcuno  avrebbe potuto nominare anche a me e adesso, eccomi qua a dover rispondere addirittura a tre cicli di domande! Che onore ragazze!

Quindi cominciamo col dire….
Grazie infinite a Eleonora di The Dreamer Traveler, Tizzi di La Valigia in Viaggio e Rosy di Sono in vacanza da una vita.…mi avete fatto un regalo inaspettatamente supendo!
Risponderò a tutte e anzi vi ringrazio per le domande molto stuzzicanti che avete posto!

Ecco cosa mi ha chiesto Eleonora:

  1. Qual è stata l’esperienza più emozionante che hai vissuto in viaggio?
    Sdraiarmi sotto ad un elefante in Thailandia e farmi accarezzare la schiema dalla sua zampa… il mio fidanzato nonchè futuro marito mi rinfaccia ancora l’incoscienza con cui l’ho fatto!
  2. E l’esperienza più strana e divertente?
    I due giorni di escursione fatti a Kangaroos Island (Australia) con la nostra guida che ci raccomandava, una volta arrivati nell’alloggio di abbassare la tavoletta del water per non attirare gli opossum.. e io che mi domandavo..ma perchè mai?? Quando ho aperto la porta della stanza ho capito… per andare in bagno, dovevamo uscire fuori, doccia e wc erano all’aria aperta!!!
  3. Provi i piatti tipici in ogni luogo che vai?
    Assolutamente si, non sarei potuta ripartire dalla Cina senza aver assaggiato la pentola mongola, dal Maine senza Aragosta o da Malta senza i pastizzi. Ha fatto eccezione solo la frittura di bachi in Thailandia… ecco davanti a certe cose, come dire, mi fermo! 🙂
  4. Hai una canzone che definisci la tua colonna sonora durante i viaggi?
    Più che una vera e propria colonna sonora, ho delle canzoni che mi fanno venire in mente i miei viaggi, o che mi fanno venire tanta voglia di partire…ad esempio “Rotolando verso Sud” dei Negrita…
  5. Ti piace conoscere e parlare con la gente del luogo in cui ti trovi?
    Assolutamente si, scopro e imparo particolari del luogo che nessuna guida è in grado di spiegarmi
  6. In valigia metti solo il minimo indispensabile o riempi con la teoria del “non si sa mai”?
    La mia strategia nel fare i bagagli è decisamente cambiata da quando sono diventata mamma. Ora la mia valigia è orientata al minimo indispensabile (così nel caso posso sbizzarrirmi con gli acquisti in loco) mentre quella per mio figlio è sempre sul “non si sa mai”. Meglio una cosa in più per lui  che per me! 🙂
  7. C’è un oggetto che proprio non lasceresti a casa?
    La mia Nikon D90
  8. Perché hai deciso di aprire un blog di viaggi?
    Perchè ho sempre scritto un diario per ogni viaggio e ho sempre scattato un sacco di fotografie. Poi un giorno ho iniziato a prepararmi per i miei  viaggi, leggendo sui blog qua e là e allora mi sono detta che magari sarei potuta essere anche io di aiuto o spunto per qualcuno!
  9. Ti piacerebbe partecipare ad un blog tour?
    Assolutamente si! Ditemi quando e partiamo!!!
  10. Ti piace raccontare e scrivere della tua città o regione?
    Si ma effettivamente mi sto rendendo conto di scrivere più “del resto” del mondo. Lo prendo come un dei buoni proposito per il futuro del mio blog!

Queste le domande di Tizzi

  1. Quale è stato il tuo primissimo viaggio.
    1987 – Parigi con mamma e papà
  2. L’insegnamento più grande che hai tratto dal tuo girovagare nel mondo.
    Che tutti abbiamo una storia da raccontare e da ognuno di noi si può imparare qualcosa
  3. Qual è il senso del tuo viaggiare e che effetto ti fa.
    Scoprire, curiosare e comunque crescere
  4. Cosa significa poter condividere le tue esperienze di viaggio.
    Aiutare gli altri. Da quando sono mamma poi sono sempre a chiedermi se un posto che vorrei visitare, può essere adatto al mio bambino, se anche lui potrà apprezzare in qualche forma, il luogo che vedremo. E così ho scoperto che ci sono tante mamme che condividono le loro impressioni e tante informazioni utili, così ho iniziato anche io e spero che qualcuno mi trovi altrettanto “utile”!
  5. Qual è il film che più di ogni altro ti ha fatto venire il desiderio di visitare un posto.
    Thelma & Louise assolutamente… non vedevo l’ora di vedere la spianata di Canyonlands
  6. La peggior disavventura che ti sia mai capitata viaggiando.
    Per ora devo dire sono stata abbastanza fortunata, mi limito ad aver perso qualche valigia qua e là per gli aereoporti del mondo, ma fortunatamente l’ho sempre recuperata.
  7. Cosa, nella vita di tutti i giorni, ti dà l’impressione di essere in viaggio.
    La voglia di tornare a casa la sera e raccontare qualcosa della mia giornata al mio bambino
  8. La cosa più strana che hai visto in viaggio.
    Mmm…vediamo… forse la Pietrified Forest nell’Ovest degli USA
  9. Nomina le tue sette meraviglie tra quelle visitate.
    Antelope Canyon (USA) – Kangaroo Island (Australia) – Fes (Marocco) – Cappadocia (Turchia) – Tikal (Guatemala) – Scogliere di Moher (Irlanda) – Muraglia Cinese (Cina)
  10. Cosa diresti a chi vuole iniziare un percorso da travel blogger.
    Di lasciarsi trasportare dalle emozioni, di scrivere d’impulso, non rimandare a domani un post perchè le parole scritte con le emozioni ancora vive, hanno un potere incredibile

E infine rispondo a Rosy

  1. Come hai scelto il nome del blog?
    Doveva chiamarsi viaggiandoviaggiando, poi ho conosciuto mio marito e abbiamo iniziato a viaggiare in due, così nasce “ioete” poi è arrivato mio figlio e ho iniziato a scrivere dei viaggi con lui, ma mi sono fermata anche se forse avrei dovuto cambiarlo in “noitre” 🙂
  2. Viaggiare per te è….
    Riempirmi il cuore e la mente di ricordi
  3. Qual è l’indumento che non dimentichi mai di mettere in valigia?
    Una felpa perchè, crescendo, sono diventata freddolosa e tanto lo so che anche se parto con 40 gradi, mi troverò sempre in un aereo o un ristorante con l’aria condizionata e 18 gradi!
  4. Se puoi scegliere preferisci B&B o Hotel?
    Assolutamente B&B. Colazione preparata in casa, coccole, chiacchiere con i proprietari, ambiente familiare
  5. Vinci un viaggio, hai due mete possibili: città d’arte o vacanza al verde?
    Bella domanda, sono combattuta… diciamo città d’arte!
  6. Il mezzo più strano che hai usato per viaggiare
    Un tuc tuc a Chian Mai, noleggiato per fare il giro della città
  7. Nell’organizzare un viaggio, pianifichi sempre tutto?
    Tendenzialmente non lo farei, lascerei qualcosa “al caso”, ma mio marito mi batte 🙂
  8. Cosa descrive meglio un luogo: una foto o un bel post?
    Assolutamente una foto, più di mille parole…
  9. Cosa cerchi in un viaggio?
    Di scovare i dettagli, sono quelli che fanno la differenza e che ti rimarranno più impressi
  10. Il viaggio che vorresti fare e non hai ancora fatto
    Coast to cost negli Stati Uniti percorrendo la Route 66

 

E adesso ecco le mie nomination. Lo so, sareste state già nominate n volte…ma mi fa piacere RI-nomiarvi perchè io vi seguo, mi piacete un sacco e chissà mai che vi possano seguire tanti altri ancora!

Elena di Valigia e Passegino
Cristina di In ogni Viaggio
Farah di Viaggi nel cassetto
Lucrezia di Peekaboo Travel Baby
Claudia di Viaggiare Verde Acido
Cristina di Crinviaggio
Martina di Martinaway

Ed ecco le mie domande:

  1. 3 aggettivi per descrivere che viaggiatrice/viaggiatore sei
  2. 3 aggettivi per descrivere che viaggiatrice/viaggiatore vorresti essere
  3. Il primo viaggio che vorresti rifare
  4. Quale è l’oggetto o il souvenir che hai riportato da un viaggio al quale sei più affezionata?
  5. C’è un posto nel mondo dove saresti disposta a trasferirti?
  6. C’è una persona che hai conosciuto in viaggio e ti è rimasta impressa?
  7. Quale è il luogo più misterioso che hai mai visto?
  8. C’è un viaggio che invece non rifaresti? Perchè?
  9. Un museo che consiglieresti a tutti
  10. Hai mai letto un libro che ti ha fatto venire voglia di ripercorrere i luoghi che c’erano descritti? Se si, quale?

 

4 thoughts on “Liebster Award…sono stata nominata!

    1. Effettivamente leggere le risposte affascina sempre. anche perchè spesso sono domande molto personali che ci fanno conoscere il modo di viaggiare degli altri…
      grazie e …. alla prossima 🙂

  1. Ma che bello, grazie!!! Effetticamente sono stat gia’ nominata ma che significa fa sempre piacere…soprattutto perche;’ mi hai inserito tra le “grandi” hihihi! Ad ogni modo leggo sempre con piacere il tuo blog e ora che ho letto le tue risposte ti comnico ufficialmente che sono MOLTO INVIDIOSA della tua muraglia cinese!!!! Appoggio poi “Rotolando verso sud”…a doro quella canzone! Ses ei curiosa ecco il post che avevo scritto abbastanza recentemente: http://peekabootravelbaby.it/era-ora-anche-io-ho-ricevuto-il-liebster-award-anzi-due/

    1. Si in effetti lo sapevo…ma volevo votare comunque le mie preferite e quindi ti ho nominata!!! 😉
      E invece io sono MOLTO invidiosa del tuo viaggio in Laos. Mi piacerebbe moltissimo tornare in Oriente e Laos o Myanmar sono i due posti dove vorrei proprio andare…Per ora è rimandato in attesa che il piccolo viaggiatore sia un pochino più grandicello per affrontare un viaggio del genere!
      Grazie ancora!

Rispondi