Una domenica in Vespa fino ai Bagni di Cetica

Questa prima domenica di luglio abbiamo partecipato ad un bellissimo raduno organizzato dal CMEF (Club Moto d’Epoca Fiorentino) dal titolo Vespa e Lambretta, la rovina della motocicletta! La passione della nostra famiglia (ndr. del babbo) per le due ruote d’epoca, è ormai risaputa ma questa volta siamo partiti tutti e tre per trascorrere una domenica in Vespa fino ai Bagni di Cetica.

Continua a leggere “Una domenica in Vespa fino ai Bagni di Cetica”

In Toscana con i bambini: scoprire la Valdinievole

Oggi voglio raccontarvi di una bella giornata trascorsa a fare i turisti nella nostra Toscana a scoprire la Valdinievole, una zona della provincia di Pistoia al confine tra le province di Firenze e Lucca, che possiede famosi centri termali, natura autentica, grotte sotteranee e bellissimi borghi medioevali. Resa famosa da due testimonial d’eccezione, Leonardo da Vinci e Pinocchio, la Valdinievole offre moltissime attività da fare con i bambini. Anche quest’anno, ad esempio, per la seconda volta, si è svolta l’Open Week, una manifestione che ha visto l’apertura straordinaria di ville, castelli e musei, visite guidate gratuite, eventi culturali, degustazioni, itinerari cicloturistici e a cavallo, trekking e tanto altro ancora, per un totale di oltre 350 appuntamenti disseminati tra 12 comuni.

Continua a leggere “In Toscana con i bambini: scoprire la Valdinievole”

Livorno, l’acquario e il lungomare

Non c’è niente da fare, Firenze cittá bellissima, dove tutto è per tutti, ma quando si vede il mare e si ri-vede una cittá sul mare, l’umore cambia. Passeggiare su un lungomare (e quello di Livorno è davvero bello), sentire le onde che si infrangono e respirare aria piena di mare, è davvero una sensazione che fa aprire il cuore.
Se a questo aggiungete una bella visita all’acquario (www.acquariodilivorno.it) dove anche il treenne si è sentito molto coinvolto ed entusiasta, la domenica è fatta!

Tempo fa avevo comprato dei coupon (eh si lo ammetto, sono anche io a caccia di offerte sul web), qualche amica mi aveva detto che era bellino anche per bambini piccoli come il mio e allora perchè farsi scappare lo sconto?

Ci immaginavamo che in una domenica piovosa di autunno ci saremmo rifugiati lì giusto per scavallare la giornata e invece cosa abbiamo trovato? Una bellissima giornata di sole che ci ha permesso di fare oltre che la visita dell’acquario, una bellissima passeggiata sul lungomare.
Certo abbiamo beccato la giornata della Maratona e quindi addio comodo parcheggio sul lungomare o direttamente davanti all’acquario, ma pazienza!

Se decidete di andare all’acquario, vi consiglio senza dubbio di andarci la mattina, meno gente, si visita con più calma e i bambini sono meno scalmanati.
Il percorso inizia con i pesci dei fondali più profondi e così al buio completo con solo le luci blu notte delle vasche, ci siamo addentrati alla scoperta di queste creature. Impossibile frenare l’eccitazione del piccolo davanti ai protaganisti dei suoi cartoni (da Nemo a Spongeebob) ma è stato bello così.
Godetevi il percorso con calma, fermatevi un pò alla Costa degli Etruschi e alla vasca tattile delle Razze, se siete fortunati si staccheranno dal fondale e si avvicineranno al bordo, risalendo un pò e consentendovi di toccarle._DSC0086
Nella grande vasca Indo-pacifica potrete ammirare le bellissime tartarughe che volteggeranno davanti ai vostro occhi accompagnate da squaletti, dal bellissimo (il mio preferito) pesce scorpione e dal grande Napoleone. Per me questa è stata la più bella…sarei rimasta lì tutta la mattina a correre lungo la vasca inseguendo le tartarughe 🙂

_DSC0092

_DSC0104
_DSC0094
Passando davanti alla vasca caraibica, si arriva a quella del Mediteranneo, l’apoteosi di pesci noti che però visti così da vicino, sono davvero un spettacolo. Le scogliere coralline e l’ultima area marina archeologica greco-romana chiudono il percorso.
_DSC0074

_DSC0071  _DSC0130
Con i bimbi, vi consiglio il percorso guidato nel retro dell’acquario. C’è bisogno di un numero minimo di partecipanti e visto che per noi non si era formato, ci hanno gentilmente inviato a partecipare nel pomeriggio facendoci rientare nell’acquario. Una gentilissima biologa vi spiegherà alcuni retroscena dell’acquario, come danno da mangiare e curano i pesci presenti, la quarantena all’arrivo e tante curiosità per i piccoli molto interessanti!

All’uscita, se la giornata è bella, non perdetevi una passeggiata che dalla bellissima Terrazza Mascagni arriva fino all’Accademia Navale
_DSC0142