Ciao Ciao 2017 – tra grandi viaggi ed emozionanti avventure
29/12/2017

Ci ho pensato un pò e anche quest’anno ho deciso di scrivere un articolo per dire ciao 2017 e fare un bilancio dell’anno appena trascorso, così come avevo fatto esattamente un anno fa, tra grandi viaggi ed emozionanti avventure, gite fuori porta, aspettative e perchè no, delusioni.

Quest’anno è stato l’anno di due, tanto attesi e desiderati, viaggi.

Abbiamo infatti festeggiato l’inizio del 2017 niente meno che …. in Florida, tra saporti cubani, parchi naturali meravigliosi, avventure spaziali e una Miami tutta da scoprire con le sue mille sfaccettature. Ci siamo trasformati in astronauti della Nasa sognando di volare nello spazio al Kennedy Space Center, abbiamo scovato alligatori in ogni dove visitando le Everglades, abbiamo guidato lungo le splendide Keys fino a raggiungere la punta più vicina a Cuba respirandone i profumi dal punto più a sud della Florida.

Proprio in questo bel viaggio, abbiamo avuto una piccola delusione. Visitando il parco divertimenti Disney di Orlando dove siamo arrivati con aspettative altissime, non siamo riusciti ad entrare in nessuna attrazione per via dei numerosissimi visitatori. Un grandissimo peccato visto sia il prezzo del biglietto e sia per l’averlo sognato fin da quando avevamo comprato il biglietto aereo. Per fortuna abbiamo assistito alle sfilate che hanno alleggerito la grande delusione

Tornati dalla Florida, abbiamo programmato i giorni sugli sci, gli ultimi per me dato che ho alzato bandiera bianca verso questo sport, ammettendo di non essere nata sugli sci ma con le infradito e il pareo 😀

In compenso mio figlio ha fatto passi da gigante e così con mio marito e gli amici, mi sa che replicheremo anche nel 2018.

Avevamo scelto Andalo come meta invernale e devo dire che, complice un bell’hotel a misura di famiglia, abbiamo trascorso delle belle giornate sulla neve ma anche con qualche svago serale qui a ridosso delle Dolomiti.

Tra un viaggio e l’altro non ci siamo certo dimenticati della nostra città, della Toscana, dell’Umbria e della mia amata Calabria.

E così, per scoprire Firenze attraverso un itinerario adatto ai bambini, abbiamo partecipato ad un avvincente Safari Urbano organizzato da MammaCult che oltre ad avvicinare i bambini ai monumenti della città ci ha insegnato a conoscerli, apprezzarli e soprattutto rispettarli. Tutto questo con il supporto di una bravissima guida, delle bellissime mappe per bambini di ItalyForKids e delle avvincenti illustrazioni da colorare di Burabacio.

Sempre con la bravissima Mariagrazia e l’impeccabile organizzazione di MammaCult, abbiamo visitato il Museo degli Innocenti ovvero il museo nato dove un tempo c’era lo “spedale, luogo di accoglienza di malati, poveri, pellegrini ma soprattutto migliaia di bambini i che venivano abbandonati dalle proprie famiglie e lasciati davanti la “finestra dell’accoglienza” costruita appositamente all’ingresso della struttura. Una visita molto forte attraverso i ricordi di questi bambini, gli oggetti lasciati dalle famiglie nelle fasce per sperare un giorno in un ricongiungimento. Ci siamo avvicinati ad una realtà fatta di sofferenze, solidarietà, cura ma anche di speranza verso il ricongiungimento.

Nella mia amata Calabria invece abbiamo fatto due fughe, in primavera per uscire definitivamente dal grigio inverno e sfoderare tutta la nostra voglia di mare e poi a luglio per tuffarci per davvero in quel mare. Perché come dice questa scritta trovata proprio in una delle mie spiagge del cuore, io davanti al mio mare sono davvero felice.

A maggio ho poi incrociato la mia strada con tante belle persone che fanno parte del mondo del blog. Complice un week end organizzato dai simpaticissimi e in gambissima ragazzi di Travel365, ci siamo ritrovati in quel di Igea Marina a impastare piadine, partecipare ad una cooking challenge e mangiare passatelli nella splendida e accogliente cornice dell’Hotel San Salvador, una struttura davvero a misura di bambini. 2 giorni di risate, serate tirate fino a tardi, chiacchiere e confidenze con un sacco di nuove e belle amicizie che il mondo del blog mi ha fatto scoprire!

Poi è arrivato (finalmente) agosto e il nostro tanto sognato e atteso viaggio in…. SUDAFRICA

Un viaggio on the road in compagnia dei super-nonni, che ci ha regalato emozioni, incontri inaspettati, colori forti, sensazioni e profumi che hanno lasciato il segno nel nostro cuore e nella nostra mente.

Un viaggio adatto ai bambini? Assolutamente si, dai 5/6 anni in su credo sia il regalo più bello che si possa fare ad un bambino. Gli occhi del piccolo Simo e l’entusiasmo dei suoi racconti ad amici e parenti sono stati davvero una grande soddisfazione.

View this post on Instagram

Sudafrica day5 Siamo venuti via dalla riserva di Mthethomusha con le emozioni che questi primi safari ci hanno regalato: i nostri ranger, Freedom e Happy hanno rincorso per noi tracce e sentinelle alla ricerca di quanti più esemplari possibili, facendoci vivere il mistero di chi si nascondeva dietro rocce o alberi durante albe e tramonti in pieno bush africano . Quali ci hanno emozionato di più? Il black dog che divorava la sua preda, gli njala e gli impala che controllavano l'arrivo dei predatori, le giraffe solitarie e in branco e poi, senza dubbio gli elefanti che in gruppo ci hanno bloccato la strada per oltre mezz'ora e siamo stati ad osservarli mentre accudivano i piccoli e facevano i bagni di sabbia. E poi il grande e imponente Rhyno… solitario, imponente e schivo davanti a noi. Siamo ripartiti a malincuore dalla riserva e dal lidge ma ora siamo in Swaizland, lo stato nello stato, pronti a scoprire tradizioni, cultura e nuove bellezze naturali #tobecontinued . . . #girovagandoioete #girovagandoinZA #Instagram_SA #ThisIsSouthAfrica #MeetSouthAfrica #MadeFromeAfrica #wonderlustsouthafrica #foreversouthafrica #wu_africa #southafrica #lovesouthafrica #photosafari #dontletthemdisappear #WowSouthAfrica #southafrica #lovesouthafrica #safari #intothewild #wonderful_places #natgeotravel #beautifuldestinations #foreversouthafrica #MeetSouthAfrica #wildlifephotography #wildlife #exploremore #wildlifeof_sa

A post shared by Paola Marino (@girovagandoioete) on

Quando si dice che l’Africa ti rimane dentro, credeteci perché le persone, la loro storia, la cultura e la natura di questo paese entrano dentro e scavano nell’anima lasciando davvero qualcosa che credo ci porteremo dietro per molto tempo.

Iniziate a leggere gli articoli del nostro itinerario –> qui <– e iscrivetevi per ricevere le notifiche dei nuovi post perché ho moltissime altre tappe del viaggio da raccontarvi nelle prossime settimane!!

L’autunno è poi volato tra week end fugaci in Umbria e domeniche “fuori porta”, catapultandoci in un baleno nel clima natalizio che quest’anno abbiamo deciso di iniziare a vivere visitando Trento con i suoi bellissimi mercatini di Natale.

Abbiamo scelto di concludere l’anno con un pò di giorni di riposo a casa, perché specie gli ultimi mesi sono volati troppo in fretta e a volte bisogna fermarsi e guardarsi indietro per affrontare il futuro. Il 2017 ci ha portato dei grandi viaggi e molte scoperte, compreso un nuovo inizio (la prima elementare) e allora adesso abbiamo bisogno di assimilare le emozioni del 2017 per iniziare a progettare il 2018.

Buon 2018 a tutti

Rispondi